domenica 23 luglio 2017

Chiara Ferragni colpisce ancora:ecco la capsule collection in edizione limitata per Tod's

La bella Ferragni colpisce ancora.Tra un bacio(uno....almeno un milione..)con il suo bel fiancé tatuato e uno shooting a Los Angeles,lady Fedez ha trovato il tempo per firmare una capsule collection per il brand TOD'S.Il nome?niente di più diretto(ed efficace):Chiara Ferragni loves Tod's.

Due oggetti iconici rivisitati dalla influencer con più di dieci milioni di seguaci su internet.L'occhio esperto di Chiara ha reso moderni e con un twist ancora più modaiolo  i mocassini Gommino T e la borsa Diodon.

Una vera e propria operazione custom made pensata per giovani donne charmantes e chic,che guardano alla moda con curiosità e voglia di stupire

La nuance rosa cipria la fa da padrona,sia per le scarpe che per la borsa.Per non parlare del pellame,morbido e scamosciato(uscito direttamente dagli stabilimenti Tod's di Sant'Elpidio a Mare,nelle Marche)



Ovviamente è una limited edition,quindi care fashioniste affrettatevi:fate shoppins sul sito del brand e in pochi e selezionati flagship store.


Domanda:visto che è cosi' impegnata in mille progetti ed iniziative fashion..a quando il matrimonio dell'anno tra la blogger e il rapper? 



venerdì 21 luglio 2017

Intervista con la band croata ANGELSEED.Metal doc e presenza scenica.What else?

Thrash or die.
Sta tutta in questa frase la potenza musicale degli ANGELSEED, band croata dal sound internazionale e dal forte carisma.

Il loro album Crimson Dyed Abyss,uscito da poco in tutto il mondo con l'etichetta londinese MusicarchyMedia,è di quelli che spaccano.
Il suono giusto c'è.La loro musica arriva dritta alle orecchie(e al cuore)come una sciabolata.L'attitudine anche,perché la presenza scenica è notevole:basta guardare il nuovo video Dancing with the ghosts,videoclip curato nei minimi dettagli,un vero e proprio mini-film.

Ho contattato il bassista Medo,che mi ha parlato un po' della band e della loro musica.

Enjoy!




  •  Ciao Medo!Presentatevi al pubblico italiano!Quando avete iniziato a suonare insieme?Trovo il nome Angelseed piuttosto evocativo....come vi è venuto?



MEDO: Ciao a tutti! Siamo felicissimi di presentarci al pubblico italiano e ti ringraziamo per l'opportunità ..  Abbiamo iniziato tanto tempo fa, era circa il 2000 se ricordo bene..… All'inizio eravamo solo in 3: Damir, Jure e io.Eravamo tutti membri della band thrash metal Drinking Skull. Io e Jure eravamo i batteristi del gruppo. Ci è venuta questa idea di realizzare un progetto con una vocalist,così,dopo una serie di provini,abbiamo scelto Ivana come voce femminile .  Era il 2006. Nel frattempo cercavamo altre persone per completare la line-up:dopo un po' di tentativi sono arrivati il tastierista e un altro chitarrista, Juraj Birin.Fino a quel momento suonavo la chitarra,ma ho deciso di passare al basso.Questa la formazione dal 2007.
  Ok,riguardo al nome....
Damir ha una mente piuttosto analitica. Cerca sempre di migliorare le cose,e così è andata anche con il nome.  Naturalmente tutti noi avevamo in testa un nome per il gruppo, ma i suoi argomenti non si potevano mettere in discussione......Cercava un nome che non esistesse nel mondo del metal,un nome facile da ricordare,che iniziasse con la prima o l'ultima lettera dell'alfabeto:insomma,eccoci arrivati a ANGELSEED!

  • Che musica suonate? Penso che il risultato sia un mix di effetti armonici fantastici...
MEDO: Beh,è difficile da dire… Suoniamo cio' che ci piace… Siamo in sei e ognuno di noi ha differenti gusti musicali .Naturalmente la maggior parte dei nostri gusti appartiene alla sfera metal, ma.....
    Di solito la gente ci inserisce nel genere gothic/sinfonico/power a causa della voce femminile,ma la verità è che ci sono cosi' tanti generi da ascoltare in una sola canzone che non puoi infilarci in questa o quella categoria
Mi piacerebbe citare i miei giovani colleghi della band Mephisto's Requiem … Sostengono che questo tipo di metal dovrebbe chiamarsi Diagnostic Metal… ed è vero… Prova ad ascoltare l'intero album e cerca di determinare a quale genere appartiene ..A noi piace semplicemente dire che suoniamo musica metal 


  • E' appena uscito il vostro album Crimson Dyed Abyss.Parlami di questo cd.. Come lo descriveresti? C'è un filo rosso che lega le canzoni?
MEDO: E' veramente difficile descriverlo.Parla di storie di vita e di morte che si sovrappongono in alcuni casi,ma non nel classico modo "metal".… Sono storie di istinti,pensieri,sentimenti,reazioni....  L'intero album parla dei comportamenti del genere umano,in modo brutale,oserei dire. Alcune canzoni sono tranquille all'apparenza ma crude nel messaggio dei testi
      



  • Facciamo un gioco.Devi descrivere ogni canzone del disco con 1 aggettivo.Solo uno.E' difficile,lo so..

1-Bloodfield

2-Dancing with ghosts
3-Man with black roses
4-Forever blind
5-Leaving all behind
6-Fallen Angel
7-Schizohead
8-Dreamer Breaking Dawn
9-Soul collector
10-The healer
11-Now

MEDO: Mi metti in difficoltà!
Come descrivere una tale complessità con una parola sola.... Ok,ci provo,usando parole mie.. Di sicuro gli altri membri della band hanno una visione diversa :)
Vediamo:
Bloodfield... frenetico...
Dancing with the ghosts... equilibrato
Man with the black roses... deluso
Forever blind...senza scopo
Leaving all behind...impotente
Fallen angel... vendicativo
Schizohead... atterrito
Dreamer breaking down... senza speranza
Soulcollector... resistente
The Healer... ipnotico
Now... lascivo



  •  Come nascono le vostre canzoni?E' un lavoro di gruppo o c'è solo un autore?

MEDO: Ma certamente è un lavoro di gruppo…  Cerco di spiegare il processo di creazione di una ipotetica canzone degli Angelseed:qualcuno tira fuori un'idea,diciamo lo scheletro della canzone,e la registriamo così,nuda e cruda.Dopo alcune prove e arrangiamenti la registriamo di nuovo correggendo gli errori e cambiando alcune parti con nuovi riffs e nuovi testi. E' un processo lungo.Se cio' che desideri è avere un bel suono,un arrangiamento figo e tutto al posto giusto  devi fare cosi'. Questo è il nostro modo di creare,alcuni non sarebbero d'accordo con il nostro metodo di lavoro. Quando siamo soddisfatti del  prodotto iniziamo a registrare la versione finale,coadiuvati dal nostro produttore.Perfino in quel momento capita di correggere alcune cose che ci erano sfuggite durante i precedenti ascolti....




  • Quali sono le vostre influenze musicali? Che musica ascoltate di solito?
 
MEDO: Variano dalla musica classica al blues al black metal (per quello che riguarda gli altri membri della band ), ma per quanto mi riguarda l'influenza più forte deriva dalla musica classica,in modo particolare adoro Beethoven,Dvorak,Bach Grieg....sono loro che hanno fatto la storia della musica!
Non posso non citare le classiche band metal come i Black Sabbath,Judas Priest,gli Iron Maiden...ce ne sono cosi' tante.... Di solito ascolto molto quello che passano in radio,;mi vengono in mente i Wintersun,i Six String Slaughter,Wardruna,Albanach,Septic Flesh....






  • Ho trovato il video Dancing with the ghosts assolutamente fantastico! Pazzesco ragazzi,congratulazioni!Produzione TOP,effetti speciali stupefacenti....semplicemente cool!Raccontatemi qualcosa!

MEDO: Grazie!In primis volevamo evitare di fare il solito classico videoclip. Il nostro materiale è  complesso e i nostri testi contengono tutti un preciso messaggio,quindi è impossibile girare un video "normale". Quindi,di conseguenza,abbiamo deciso di girare un vero video con scenografie accurate e la migliore tecnologia disponibile sul mercato. 
    L'intero gruppo è stato coinvolto nella realizzazione dei set…Li abbiamo creati da soli,con le nostre mani. Ci ha dato una mano il nosto amico Branimira Novsak che studia giapponese da anni, Marijana Bosnjak che ha passato nove ore a creare il make up di  Ivana Martina Bradach che ha concepito l'idea per il mio set terrestre... Ma devo assolutamente menzionare anche Vladimir Miketa(Game of Thrones) l'assistente del regista Igor Goic.
Girare quel video è stato lunghissimo...per esempio,solo per il set di Ivana ci sono volute 14 ore! E' stata seduta tutto il tempo nella stessa identica posizione. In più ha passato 9 ore con la make-up artist....scommetto che si è sentita come la Monnalisa di Leonardo!
 

  • Voi e i social network. Che tipo di rapporto avete con questi nuovi media?

MEDO: Oggi i social sono necessari. Tutti li usano.E' il modo più facile per venire a conoscenza di ogni cosa,è il modo più semplice per connettersi con persone che fanno quello che fai tu;non importa se si tratti di musica,cucina o altro... Non ci sono regole tranne una: essere gentili con gli altri,rispondere alle mail. In generale oggi le persone tendono ad essere un po' pigre e a volte manca anche l'interesse verso le cose...non c'è bisogno di viaggiare,incontrarsi con gli amici,andare a comprare il cibo al supermercato..  Ma la cosa buona è che puoi incontrare virtualmente tanta bella gente di tutto il mondo. E' un modo fantastico di connettersi con locali,studi di registrazione etc..Forse faccio parte della vecchia scuola,ma preferisco parlare con le persone vis-à-vis.Siamo esseri sociali,non macchine!


  • Riguardo alla vostra partecipazione al libro  “Gordana” di  M.J Zagorka. Che avete fatto esattamente?
MEDO: Siamo stati immobili e un tizio ci ha fatto le foto :)
Scherzo… E' stata una collaborazione con uno dei fotografi più famosi della Croazia, Igor Kelcec. Aveva bisogno di modelli per le 12 copertine del romanzo storico Gordana.  Ci ha contattati perché gli piaceva la nostra musica. E' un tipo bizzarro e fantasioso e noi eravamo esattamente cio che cercava;è stata proprio una collaborazione proficua per tutti.. Abbiamo posato per i suoi libri e lui ha fatto la cover del nostro cd.E tante altre cose... E' veramente un bravo ragazzo,con uno spiccato senso dell'umorismo... e adora il suo lavoro..

  • Parlami dei vostri piani per il futuro.Concerti in tutta Europa suppongo… giusto?

Concerti,girare video,scrivere le canzoni per il prossimo album...conquistare il mondo....niente di speciale,obiettivi nella media,direi ehehe:)







Thrash or die.

The musical power of ANGELSEED is all in this sentence.

This  Croatian band has an  international sound and a strong charisma.


Their album Crimson Dyed Abyss, recently released worldwide via MusicarchyMedia, kills it!

The right sound.The right attitude too, because of a remarkable   stage presence.


A band to remember.A band to follow.A band we are going to love!


I had a chat with Medo,the bass player:enjoy!





  • Hi guys!Please introduce yourself to the italian audience!When did you start playing together?Angelseed is a kinda evocative name...how did you come up with it?
MEDO: Hello there!  We are glad to introduce ourselves to the Italian audience and thank you for the chance…    We started a long ago, I think it was about 2000… At first there was only three of us. Damir, Jure and myself. All of us were members of thrash metal band Drinking Skull. Jure and I were drummers in that band. We had an idea to make a project with female vocalist and after a lot of candidates we choose Ivana to be our lead vocalist in this project. It was 2006. In the meantime we searched for other people to complete a line up to our project. After many attempts we found a keyboard player and another guitarist Juraj Birin… Until this moment I played a guitar and decided to change it for a bass because our ex bass player had some family obligations… In this line up we persist from 2007.
    About the name… 
Damir has one quite analytic mind… He always searches for a things to make them better, and it was the case with the name also…   Of course, all of us had ideas how to name the band (not a project from that moment) but his arguments were unbeatable… J He, as he is, searched for a name that doesn’t exist in the Encyclopedia Metallum records, a name that must be easy to remember, and start with the first or last letter of the alphabet… We all regarded his efforts and, consequentially, accept the name Angelseed…

  • What kind of music are you playing? I think the result is a mixture of awesome harmonious effects...
MEDO: Well, that really is difficult to say… We play what we like… There are six of us and every one of us have different taste in music. Of course most of this tastes are metal music, but …
    People usually put us in the gothic/symphonic/power genre, because of female vocal, but the truth is there is so much of genres to hear in just one song, so you actually cannot point to our music and say “they play this or that”.
    I would like to quote my younger colleagues from band Mephisto’s Requiem… They have a theory that this kind of metal should be call… DIAGNOSTIC METAL… And it’s true… Just try to listen to the whole album and determine which genre this really is… We like to say that we simply play Metal music… 


  • Your album Crimson Dyed Abyss is out worldwide. Tell me something about it. How could you describe it? Is there a fil rouge that links all the tracks?
MEDO: It’s really hard to describe it… It’s a kind of life/death stories, overlapping in particular ways, but not in a classic “metal” way… These are connected stories of instincts, thoughts, feelings, reactions… Whole album point to a human behaviors and it’s quite brutal regarding that. Of course, some tracks are mellow but at the same time very basic and raw regarding the message of the song…
     


  • Let's play a game.  You have to describe every song of the album with ONE adjective.  Just one, tough game, I know...

1-Bloodfield
2-Dancing with ghosts
3-Man with black roses
4-Forever blind
5-Leaving all behind
6-Fallen Angel
7-Schizohead
8-Dreamer Breaking Dawn
9-Soul collector
10-The healer
11-Now

MEDO: You put me in very tough position
How to describe such complexity with one word... I can describe this album only in my words... Other members have their visions of it quite different for sure
Let’s see:
Bloodfield... hectic...
Dancing with the ghosts... balanced
Man with the black roses... disappointed
Forever blind... pointless
Leaving all behind... helplessly
Fallen angel... vindictive
Schizohead... terrified
Dreamer breaking down... hopeless
Soulcollector... adamantine
The Healer... hypnotic
Now... lustful



  • How do you usually create your songs? It’s a team’s work, or there is just one author?
MEDO: Of course it’s a team work… But there are stages of creating songs within Angelseed. I’ll try to describe it generally, on the hypothetic song… We use that kind of creativity to all our materials. Someone made an idea, skeleton of the future song… Then we record it in that way, let’s say it – raw… After some rehearsals and arrangement corrections we record it again and correct mistakes or simply change some parts with new riffs or text lines. This process is long. If you wish to have nice sound, great arrangement and everything in the right place regarding tones and time/tempo you should do it this way. But this is our way, many wouldn’t agree with that kind of work. When we are satisfied with final product we start record final versions of the new song in association with producer… Even in that moment there is need to correct some things that we didn’t hear.

  • Which are your musical influences? What kind of music do you usually listen to?
MEDO: It varies from classical, blues to grind core and black metal (what I know about influences to other members of Angelseed), but most strong influence for me is classical music, particularly Beethoven, Dvorak, Bach, Grieg… They had made all of music in the world
Of course, there are Metal classics like Iron Maiden, Judas Priest, Black Sabbath… There is so many… I usually listen to what I hear on the radio, or, when I’m visiting friends… They play a lot of music from You Tube so I found myself a bit lost in all those bands… I can say that I like a lot bands like Wintersun, Six String Slaughter, Wardruna, Albanach, Septic Flesh… There are a lot…


  • I find the video “Dancing with the ghosts” absolutely awesome! Real wicked, guys, congrats! Big production, amazing visual effects…simply kick ass! Tell me something about it!
MEDO: Thank you. In the first place we wanted to avoid regular “band play” video. Our material is so complex and lyrics have a message to tell, so you can’t shoot “band play” video. So, consequently, we decided to shoot real, true video, with handmade sets, with real, accurate scenography and with ultimate best technology … There is some sequences made with CGI, but we couldn’t go to Japan to shoot 30 second footage (I would have liked that though
    The whole band was involved in the process of making sets… We made it by ourselves, with our hands and ideas how to create a particular scene. We had help, of course, from our dear friend Branimira Novsak who has been studying Japanese for years, Marijana Bosnjak who spent about nine hours to make Ivana’s make up, Martina Bradach who created the idea for my “Earth” set… And I also must mention Vladimir Miketa (Game of Thrones) who was assistant of director Igor Goic.
    Shooting was endless … For example, only Ivana’s set was shot for over 14 hours in a row! She was almost all the time sitting in one position. On top of that she spent that nine hours for make up with Mariana… Respectable… I bet she feel alike DaVinci’s model of Mona Lisa…
    But it was worth of every second…

  • What about you and social networks. What kind of relationship you have with these new media?
MEDO: Today, social network is a necessity. Depending of your interests and needs everyone use them. It’s an easier way to get acknowledgement of any kind, easier way to connect with the people who do the same thing you do, no matter if it is music, cooking, carpentry or something else… There’s no rules but one… Be kind to others, answer the damn E-mail, you will spend only few minutes for it. Generally, people today are a bit lazy regarding that everything is available and suffer of lack of interest, No need to travel, no need to meet with friends, no need to get your food in the market or store… But good thing about that is that you virtually meet a lot of good people all around the world, many of them are great. This is a great way to connect with venues, bands, studios. Maybe I’m a bit “old school” but I prefer to talk with people face to face. We are social beings, not machines.


  • I’m curious about you featuring the novel “Gordana” by M.J Zagorka. Can you explain exactly what did you do?
MEDO: We stood still and a guy shoot our photos…
Just kidding… This was a great cooperation with one of Croatian best photographers, Igor Kelcec. At that moment he needed models for 12 covers of historical novel “Gordana”. He contacted us because he liked our music. Because he is a fantasy freak and we were exactly what he wanted, this cooperation was fruitful for both of us. We were models for the books, and he made a cd cover for us… And many great other things. He is a really good guy with the sense for humor and he is completely dedicated to his excellent work…

  • Tell me about your plans for the future…Gigs all over Europe I presume… Am I right?

Yes, gigs, video shootings, making songs for the next album … To rule the world… Nothing big, only average goals…